Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Arezzo, "chi ha visto qualcosa ci aiuti". L'appello della proprietaria del cagnolino ucciso Arezzo, "chi ha visto qualcosa ci aiuti". L'appello della proprietaria del cagnolino ucciso Arezzo,

“Fanno parte della nostra famiglia, si può immaginare il dolore che stiamo provando”. Dall'altro capo del telefono la proprietaria della cagnolina, di razza maltese, uccisa da un esemplare di grossa taglia al parco di Villa Severi ad Arezzo. Il cane ha azzannato la cagnolina che è morta per le gravi ferite riportate. Ad accorgersi di quello che stava accadendo sarebbe stata anche la proprietaria che avrebbe poi richiamato l'animale e si sarebbe allontanata. La donna non si dà pace e vorrebbe che la proprietaria venisse individuata. La denuncia è stata presentata regolarmente al comando dei carabinieri di Arezzo. “Vorrei che la morte della mia cagnolina – ci racconta la donna – non fosse accaduta invano. In quel parco sono tanti i cani senza guinzaglio e senza museruola. Quello che è accaduto a noi è solo la punta dell'iceberg di tanti episodi pericolosi”. Anche questo episodio, se non venissero individuata la proprietaria rischia di rimanere impunito. L'appello è rivolto a chiunque si sia trovato nel parco in quel momento, erano le 22:00 circa, ad avvisare subito i carabinieri. Intanto della vicenda si sono occupate le associazioni cittadine, Enpa e Guardie zoofile. L'amministrazione comunale è intervenuta attraverso l'assessore Giovanna Carlettini: "L'Amministrazione in questi anni ha dato dimostrazione di prestare grande attenzione al mondo dei nostri amici a quattro zampe con interventi puntuali e concreti. L'ultimo in ordine di tempo sarà discusso nel prossimo consiglio comunale, dove presenterò un regolamento per l'accesso e l'utilizzo delle aree di sgambatura presenti nei nostri parchi".